INCLUSIONE SOCIALE

Scopri di più

UNO SGUARDO ALL’INTERNO DEI SERVIZI DI INCLUSIONE SOCIALE

Dal 2016  Euroform RFS partecipa alle attività di integrazione sociale e lavora attivamente nel campo dell’immigrazione in Calabria. La regione, infatti, vista la sua posizione geografica strategica nel sud dell’Italia, rappresenta uno dei primi punti di arrivo dei migranti. Euroform RFS, dunque, si occupa in particolare della formazione, integrazione e supporto legale di alcuni nuclei di migranti, rifugiati e richiedenti asilo.

News di Inclusione Sociale

Nuove regole sulla cauzione da versare per la richiesta d’asilo

Nuove regole sulla cauzione da versare per la richiesta d’asilo

📢 Importanti aggiornamenti per i migranti richiedenti asilo:Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha da pochi giorni diramato un nuovo decreto del che va a modificare le regole sulla cauzione che i richiedenti asilo devono versare per evitare la permanenza dei...

Giornata Mondiale del Rifugiato 2024

Giornata Mondiale del Rifugiato 2024

🌍 Oggi, in occasione della Giornata del Rifugiato, celebriamo la forza, il coraggio e la resilienza di milioni di rifugiati in tutto il mondo. 💪❤️Noi di Euroform RFS siamo impegnati a promuovere l'inclusione sociale delle minoranze e degli individui svantaggiati....

Newsletter Maggio ‘24

Newsletter Maggio ‘24

Ciao 😊 È arrivato il momento del nostro appuntamento mensile con le novità riguardanti l'Inclusione Sociale dal mondo Euroform RFS! La newsletter di Maggio è online e ricca di contenuti interessanti per te! Per leggere il contenuto completo dedicato all'inclusione...

Nuove regole sulla cauzione da versare per la richiesta d’asilo

Nuove regole sulla cauzione da versare per la richiesta d’asilo

📢 Importanti aggiornamenti per i migranti richiedenti asilo:Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha da pochi giorni diramato un nuovo decreto del che va a modificare le regole sulla cauzione che i richiedenti asilo devono versare per evitare la permanenza dei...

Giornata Mondiale del Rifugiato 2024

Giornata Mondiale del Rifugiato 2024

🌍 Oggi, in occasione della Giornata del Rifugiato, celebriamo la forza, il coraggio e la resilienza di milioni di rifugiati in tutto il mondo. 💪❤️Noi di Euroform RFS siamo impegnati a promuovere l'inclusione sociale delle minoranze e degli individui svantaggiati....

Microlearning

Corsi di Inclusione Sociale

Operatore per l’accoglienza dei migranti

– Corso di Primo Livello –

Operatore per l'accoglienza dei migranti - Corso di Primo Livello -
Nuovo

Con il recente decreto 130 del 2020 gli operatori del nuovo Sistema di Accoglienza e Inclusione (SAI) saranno chiamati a supportare l’inserimento sociale dei richiedenti asilo. Punto nevralgico del loro percorso è la richiesta e l’ottenimento della protezione internazionale.

Il corso “Operare nel nuovo “Sistema di Accoglienza e Integrazione” (SAI). Assistere i richiedenti asilo nel riconoscimento della protezione internazionale” punta ad analizzare le modifiche che il decreto 130 ha apportato nel campo dell’accoglienza, fornendo delle indicazioni operative agli enti gestori di strutture del SAI e agli operatori legali al fine di supportare il migrante nella domanda ed ottenimento della protezione internazionale.

Il corso si prefigge l’obiettivo di: dotare gli operatori del SAI, e più in generale delle strutture di accoglienza, di specifiche conoscenze e abilità per la gestione delle richieste asilo; guidare il migrante nell’iter di richiesta e riconoscimento della protezione; informare correttamente i beneficiari di progetto circa le motivazioni per il riconoscimento del diritto di asilo; dotare gli operatori e le strutture di accoglienza di strumenti di immediato utilizzo.

Fad asincrona con test di verifica finale – Durata: 5 ore circa
Operatori delle strutture d’accoglienza dei migranti SAI o CAS – Aspiranti operatori dell’accoglienza – Soggetti interessati al funzionamento del sistema d’accoglienza in Italia.
Obiettivo Generale

Fornire agli operatori per l’accoglienza dei migranti o aspiranti tali conoscenze e abilità funzionali ad una migliore interpretazione del proprio ruolo all’interno del sistema d’accoglienza e del progetto d’accoglienza specifico.

Obiettivi Specifici

  • Migliorare la conoscenza del ruolo dell’operatore nelle strutture d’accoglienza;
  • Fornire un quadro circa delle dinamiche migratorie e del fenomeno migratori;
  • Dare gli strumenti per saper identificare la figura del migrante e del beneficiario dei servizi d’accoglienza;
  • Migliorare le conoscenze sul sistema d’accoglienza in Italia e sugli attori che partecipano al processo d’accoglienza;
  • Fornire una più approfondita conoscenza sul funzionamento dell’accoglienza nei SAI e nei CAS e i servizi offerti;
  • Dare gli strumenti per gestire il proprio ruolo nel contesto operativo.

Conoscenze in uscita

  • Conoscere il ruolo dell’operatore, il contesto in cui opera, le abilità e conoscenze che deve avere per operare nelle strutture d’accoglienza;
  • Conoscere la figura dell’operatore dell’accoglienza;
  • Conoscere gli elementi fondamentali del fenomeno migratorio, l’evoluzione storica del fenomeno immigratorio in Italia e i modelli di integrazione;
  • Conoscere la figura del migrante e del beneficiario di progetti di accoglienza;
  • Conoscere i principali attori dell’accoglienza;
  • Conoscere le fasi della prima accoglienza;
  • Conoscere la storia del sistema di accoglienza, le caratteristiche del SAI e i servizi offerti;
  • Conoscere l’evoluzione dell’accoglienza straordinaria, l’organizzazione dei CAS e i servizi offerti;
  • Conoscere i metodi di gestione del conflitto;
  • Conoscere in quali contesti e servizi può inserirsi e può dare il proprio contributo l’operatore dell’accoglienza.

Abilità in uscita

  • Saper identificare il ruolo dell’operatore nelle strutture d’accoglienza, le conoscenze e abilità e gli obiettivi che deve porsi;
  • Saper identificare le caratteristiche del fenomeno migratorio e la sua evoluzione storica, le politiche di immigrazione in Italia e i modelli di integrazione;
  • Saper distinguere le figure di profugo, rifugiato e richiedente asilo;
  • Saper identificare chi sono i migranti beneficiari dei progetti d’accoglienza;
  • Saper identificare gli attori dell’accoglienza;
  • Saper definire le tappe che hanno portato alla nascita dell’attuale sistema d’accoglienza;
  • Saper identificare le differenze tra SAI e CAS;
  • Saper identificare la tipologia di progetto di accoglienza;
  • Saper identificare i servizi offerti dai SAI e dai CAS;
  • Riuscire a comprendere in quali contesti e in quali servizi dà il proprio contributo l’operatore d’accoglienza;
  • Saper gestire le relazioni con i migranti e i colleghi.

Assistere i richiedenti asilo
nel riconoscimento della protezione internazionale

Assistere i richiedenti asilo nel riconoscimento della protezione internazionale

La capacità di accogliere e integrare persone provenienti da culture e contesti diversi è diventata una sfida cruciale per le comunità locali.

Gli enti che forniscono servizi di accoglienza hanno la necessità di organizzare servizi di accoglienza efficienti, conformi alle linee guida istituzionali, e che soddisfano le aspettative dei migranti. Per fare questo sono necessari operatori debitamente formati. 

Il corso di primo livello per “Operatori per l’Accoglienza dei Migranti” mira a fornire conoscenze e competenze di base a coloro che lavorano o intendono lavorare in strutture di accoglienza come CAS e SAI. La formazione prepara gli operatori ad affrontare le sfide complesse dell’accoglienza, dei servizi da erogare e la gestione delle relazioni.

Gli obiettivi specifici del corso includono la comprensione del ruolo dell’operatore nelle strutture di accoglienza, le dinamiche della migrazione, la figura del migrante il sistema di accoglienza in Italia e degli attori coinvolti, la comprensione del funzionamento dell’accoglienza nei SAI e nei CAS.

Fad asincrona con test di verifica finale 

Enti gestori di strutture di accoglienza e del “Sistema di Accoglienza e Integrazione” (SAI), operatori del settore dell’immigrazione, operatori legali.

  • Le novità introdotte dal decreto 130/2020;
  • Il nuovo “Sistema di Accoglienza e Integrazione”;
  • Le forme di protezione internazionale;
  • L’iter di riconoscimento della protezione internazionale;
  • L’assistenza legale.
Competenze in entrata

  • Conoscenza di base sul sistema di accoglienza in Italia;
  • Conoscenza dei servizi erogati dalle strutture di accoglienza.

Competenze in uscita

  • Conoscenza sulle novità introdotte dal decreto 130/2020 in tema di destinatari di progetto;
  • Identificazione dei servizi da erogare nei SAI;
  • Conoscenza delle tipologie di protezione e delle relative motivazioni;
  • Conoscenza dell’iter di richiesta e riconoscimento della protezione;
  • Identificazione della modulistica;
  • Definizione degli attori coinvolti nel processo di riconoscimento della protezione;
  • Sostegno legale di base al migrante;
  • Saper informare i richiedenti asilo.

Basic English per Operatori Interculturali

– Basic Level –

Basic English per Operatori Interculturali - Basic Level -

I flussi migratori che interessano ormai costantemente la scena nazionale e internazionale richiedono una maggiore consapevolezza del ruolo linguistico degli operatori che lavorano nel campo interculturale e di tutti coloro che si occupano di accoglienza. Alla lingua inglese spetta sempre più spesso il ruolo di gestire e veicolare la gran parte della comunicazione e dell’informazione figlia di tale contatto interlinguistico e interculturale.

Il percorso formativo proposto mirerà, nella sua interezza, all’acquisizione di uno sviluppo e affinamento di competenze linguistiche e tematiche finalizzate alla gestione ottimale della professione di operatore interculturale, in grado di svolgere e rappresentare le funzioni di contatto interlinguistico e interculturale. Il corso è incentrato sull’utilizzo della lingua inglese nei principali ambiti nei quali sono esplicitamente richieste adeguate competenze linguistiche atte a fronteggiare le dinamiche di contatto tipiche di contesti multilingue.

All’interno di ciascun modulo, sono disponibili una varietà di interessanti e utili esercizi interattivi di comprensione e scrittura (mini game, labyrinth, video with questions e audio with questions). La costruzione semplice ed efficace del corso mira a far acquisire ai corsisti competenze linguistiche di base al fine di interagire con i beneficiari dei progetti di accoglienza.

E-learning asincrona
Operatori del settore dell’accoglienza e dell’intercultura.
  • General tips for communication & glossary;
  • Explain the organization of the reception center;
  • Explain the rules of the reception center;
  • Daily routine at the center;
  • Orientate yourself in Italy
  • Explain main forms and documents;
  • Check physical health (symptoms and treatment);
  • Check mental and emotional state.
Competenze in entrata

  • Preferibile conoscenza del lessico di base livello A1.

Abilità in uscita

  • Conoscenza del lessico e delle espressioni comuni utilizzate nei centri di accoglienza;
  • Saper comunicare in modo semplice con gli ospiti delle strutture di accoglienza;
  • Saper identificare le richieste semplici dei migranti.

Cibo e Immigrazioni

Come interpretare le esigenze alimentari dei migranti

Cibo e Immigrazioni - Come interpretare le esigenze alimentari dei migranti

Il concetto di nutrizione rimanda ad un complesso che coinvolge esperienze, creatività, disponibilità delle materie, comunicazione, tradizioni, religione e salute, tanto che il rapporto tra tutti questi elementi è insito nella cultura di ogni popolo rappresentandone una delle fonti di identità.

Il corso “Cibo e immigrazioni. Come interpretare le esigenze alimentari dei migranti” va a trattare temi quali: i bisogni nutrizionali, il cibo nelle culture e nelle religioni, le tradizioni gastronomiche nelle differenti aree del mondo e i costumi alimentari dei popoli.

L’obiettivo è quello di fornire delle conoscenze di base agli operatori impegnati nei servizi di accoglienza al fine di dar risposta alle esigenze alimentari dei migranti.

E-learning asincrona
Enti gestori di strutture di accoglienza, operatori del settore dell’accoglienza.
  • Il concetto di nutrizione;
  • I principi alimentari e i bisogni nutrizionali;
  • Gli allergeni;
  • Il cibo nelle culture e nelle tradizioni;
  • Il cibo nelle religioni.
Competenze in entrata

  • Conoscenza di base dei servizi di assistenza materiale da erogare agli ospiti delle strutture di accoglienza.

Abilità in uscita

  • Conoscenza di base sui principi alimentari;
  • Identificazione dei possibili allergeni;
  • Conoscenza delle tradizioni culturali legate al cibo;
  • Conoscenza e identificazione dei dettami religiosi;
  • Identificazione e definizione di un menù bilanciato.

Le nuove Immigrazioni

Accogliere nel biennio 2021-2022

Le nuove Immigrazioni - Accogliere nel biennio 2021-2022

Il biennio 2021-2022 sarà caratterizzato da nuove dinamiche immigratorie e legislative che imporranno una trasformazione del settore dell’accoglienza in Italia.

A fronte di queste dinamiche, gli enti gestori saranno chiamati a strutture differentemente i servizi erogati e ad essere pronti ad accogliere migranti provenienti da differenti parti del mondo.

Il ciclo “Le nuove immigrazioni: Accogliere nel biennio 2020-2021” si pone l’obiettivo di andare ad analizzare le novità che ci saranno nel settore dell’accoglienza dando indicazioni operative agli enti gestori e agli operatori.

E-learning asincrona in video lezioni
Enti gestori di strutture di accoglienza, operatori del settore dell’immigrazione, studiosi delle dinamiche dei flussi migratori.
  • Le novità introdotte dal decreto 130/2020;
  • Il nuovo “Sistema di Accoglienza e Integrazione”;
  • La geografia delle migrazioni e i flussi migratori;
  • Le fasi storiche del fenomeno migratorio;
  • Le rotte migratorie e la relazione con la “doppia radicalizzazione”.
Competenze in entrata

  • Conoscenza di base sul sistema di accoglienza in Italia;
  • Conoscenza dei servizi erogati dalle strutture di accoglienza.

Abilità in uscita

  • Conoscenza delle linee guida sul sistema di accoglienza nel prossimo biennio;
  • Identificazione dei destinatari dei progetti di accoglienza;
  • Definizione e identificazione dei servizi erogati ed erogabili;
  • Conoscenza di base sulle fasi storiche delle migrazioni;
  • Conoscenza sui principi che regolano e determinano i flussi migratori;
  • Il concetto di “doppia radicalizzazione”.

– Webinar –

Cosa cambia con i decreti Rilancio e Cura Italia?

Nuovi protocolli operativi

- Webinar - Cosa cambia con i decreti Rilancio e Cura Italia? Nuovi protocolli operativi

Webinar sul tema dell’accoglienza dei migranti in emergenza COVID-19.

Durante l’incontro sono stati approfonditi i nuovi provvedimenti governativi (decreti Rilancio e Cura Italia), l’adattamento dei centri di accoglienza e i relativi effetti a seguito della recente pandemia.

– Webinar –

Le ripercussioni psicologiche della pandemia

- Webinar - Le ripercussioni psicologiche della pandemia

Webinar sul tema dell’accoglienza dei migranti in emergenza COVID-19.

Durante l’incontro sono stati approfonditi gli effetti psicologici della pandemia sugli ospiti delle strutture di accoglienza.

Formazione

Corsi di lingua italiana

Euroform RFS offre corsi di lingua italiana ai migranti, rifugiati e richiedenti asilo. I corsi vengono erogati su base settimanale, o più frequentemente, a seconda delle esigenze di ciascun individuo. I corsi di lingua italiana hanno lo scopo di agevolare l’inserimento degli studenti nel sistema scolastico locale e nella società italiana.

Euroform RFS, inoltre, fornisce ai migranti corsi di alfabetizzazione e introduzione alla lettura.

Corsi, formazione, volontariato e inserimento al lavoro

Euroform RFS offre corsi di lingua italiana ai migranti, rifugiati e richiedenti asilo. I corsi vengono erogati su base settimanale, o più frequentemente, a seconda delle esigenze di ciascun individuo. I corsi di lingua italiana hanno lo scopo di agevolare l’inserimento degli studenti nel sistema scolastico locale e nella società italiana.

Euroform RFS, inoltre, fornisce ai migranti corsi di alfabetizzazione e introduzione alla lettura.

Integrazione

Orientamento

Euroform RFS si impegna nell’orientamento territoriale del migrante fornendo informazioni e assistenza in merito ai rapporti con l’Ufficio Immigrazione della Questura. Infatti, migranti, rifugiati e richiedenti asilo spesso si ritrovano a dover fare i conti con la burocrazia di un Paese straniero e con una lingua che non conoscono. Euroform RFS, dunque, li aiuta ad  orientarsi al meglio in questo percorso al fine di rendere comprensibili procedure che altrimenti risulterebbero impossibili da portare a termine.

Azione sociale

Euroform RFS si impegna in varie azioni sociali e funge da segreteria sociale per cittadini stranieri in stretta collaborazione con l’assistente sociale locale. Pertanto, Euroform RFS fornisce informazioni sulle opportunità disponibili, sui servizi e sulle prestazioni sociali per migranti, rifugiati e richiedenti asilo.

L’associazione offre anche supporto nella gestione delle varie pratiche amministrative e burocratiche.

Mediazione

Euroform RFS agisce da mediatore interculturale per migranti, rifugiati e richiedenti asilo ed interviene attivamente favorendo e migliorando il dialogo sociale sia del singolo individuo, sia del gruppo. Euroform RFS è specializzata nell’interpretazione del linguaggio, comunicazione, informazione, orientamento, accompagnamento, assistenza, formazione, ricerca, consulenza, pianificazione, gestione dei conflitti.

Attività culturali

Euroform RFS incoraggia la partecipazione di migranti, rifugiati e richiedenti asilo alle attività culturali offerte dal territorio calabrese, offrendo loro l’opportunità di partecipare a visite guidate ai musei, eventi sportivi locali, visite a centri di interesse, ecc.

RICERCA E SVILUPPO

Innovazione

In Euroform RFS, la ricerca e lo sviluppo di strumenti innovativi al servizio dell’inclusione sociale rappresenta un’attività prioritaria in materia di immigrazione.

Euroform RFS, infatti, è coinvolta in vari progetti a livello europeo, nazionale o regionale che consentono di rispondere alla crescente domanda in Europa in termini di inclusione sociale per gli immigrati.

Al fine di fornire un servizio accessibile alle persone con difficoltà di orientamento, Euroform RFS utilizza le tecnologie più innovative come, ad esempio, MobileApps, WebApps, Chabot, ecc…

  • Link
  • Privacy
  • Pubblicazione ai sensi Legge 4/8/17 n. 124